Flamethrower German Fallschirmjäger

Il pezzo che prenderemo in esame oggi rappresenta un paracadutista tedesco della seconda Guerra mondiale equipaggiato con un lanciafiamme,  nel particolare il pezzo appartiene alla serie German Fallschirmjäger prodotta dalla Warlord Games per il regolamento ” BOLT ACTION “, la miniatura è in metallo grandezza 28mm. Per prima cosa ho ripulito il soldatino dalle imperfezioni derivanti dalla fusione (questo prima con un cutter e poi con della carta abrasiva finissima); la miniatura è stata incollata su di una basetta tonda del diametro di 20mm, sulla medesima base ho incollato della sabbia da modellismo e del sughero.

Una volta asciugata la colla ho spruzzato su tutto il pezzo  del primer bianco ;sono poi passato quindi alla stesura dei colori di base : grigio scuro (elmetto e pantaloni),verde salvia (giubba mimetica), nero (stivaletti da lancio ,cintura, buffetterie e arma),marroncino (terreno  ),carnicino (viso e mani).La seconda fase della pittura ha visto dare alla miniaturaun lavaggio di inchiostro color seppia, asciugato l’inchiostro sono passato direttamente alla fase delle lumeggiature; per lumeggiare sono stati usati i colori base con aggiunta di un sabbia chiaro e del bianco, per il carnicino si è utilizzata la base insieme a del giallo brillante e del bianco. Le ombreggiature sono state date aggiungendo ai colori base del grigio di payne, tranne che per il viso e le mani che hanno visto utilizzare del terra di siena bruciato.Un discorso a parte merita la mimetica del Fallschirmjäger al verde salvia di base sono state aggiunte delle chiazze di un verde più scuro e di un bruno marrone,ho dettagliato ulteriormente la mimetica dipingendo delle sottilissime linee marrone scuro . Il terreno è stato dipinto con la tecnica del dry brush sovrapponendo varie mani di gradazioni differenti della tonalità sabbia, terminata la pittura è stata aggiunta dell’erba sintetica e del fogliame secco.

Flamethrower German Fallschirmjäger, miniatura metallo 28mm, Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Flamethrower German Fallschirmjäger, miniatura metallo 28mm, Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Flamethrower German Fallschirmjäger, miniatura metallo 28mm, Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Flamethrower German Fallschirmjäger, miniatura metallo 28mm, Warlord Games,pittura giallinovagabondo

 

Flamethrower German Fallschirmjäger, miniatura metallo 28mm, Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Flamethrower German Fallschirmjäger, miniatura metallo 28mm, Warlord Games,pittura giallinovagabondo

 

FONTI UNIFORMOLOGICHE :

Andrew Mollo – ” Le forze Armate della seconda guerra mondiale – uniformi ,distintivi e organizzazione” – ISTITUTO GEOGRAFICO DE AGOSTINI

Gordon Rottman – ” German Combat Equipments 1939-1945 “- OSPREY MILITARY serie Men-at-Arms n°234

Bruce Quarrie – “German Airborne Troops 1939-45″ – OSPREY MILITARY serie Men-at-Arms n°139

Brian L. Davis – “Uniformi e Distintivi dell’esercito Tedesco 1933-1945″- ERMANNO ALBERTELLI EDITORE

Goblin

La miniatura che prenderemo in esame oggi è un Goblin prodotto dalla Ral Partha negli annni ’90 ; il pezzo era una miniatura ufficiale per il gioco di ruolo AD&D, ovviamente il Goblin ha una scultura un pochino datata ma sprigiona un suo fascino particolare e ricorda le nottate passate a giocare ..

Per prima cosa ho sgrassato il metallo con della trielina o del petrolio questo per togliere eventuali prodotti derivati dalla fusione che potrebbero rendere difficoltosa la pittura, poi con un cutter,delle limette tonde e della carta abrasiva molto fine ho ripassato i punti dove erano evidenti alcune sbavature prodotte sempre dalla fusione. Nella seconda fase ho preparato una base utilizzando una basetta tonda del diametro di 20 mm, sulla base medesima ho modellato delle rocce , questo con dello stucco epossidico a due componenti (milliput o prodotto equivalente); sulla sommità della roccia ho incollato la miniatura aggiungendo anche della sabbia da modellismo.

La terza fase mi ha visto dare una mano di primer spray nero su tutto il pezzo, asciugato il colore nero ho cominciato a dare i colori di base : marrone scuro (veste,calzari,guanti, sacchetto alla cintola ,asta lancia e impugnatura mazza), verde oliva (pelle), metallo brunito (mazza, punta lancia,elmo e cotta di maglia),verde oliva (terreno), grigio scuro (mantello e rocce); dati i colori di base ho dato un lavaggio su tutta la miniatura con dell’inchiostro nero.

Nella quarta fase ho lumeggiato i colori di base aggiungendo un mix di bianco e sabbia chiaro questo tranne che per i metalli dove ho utilizzato un color argento brillante; nelle  ombreggiature invece ho utilizzato il grigio di payne mischiato ai colori di base. Il terreno è stato dipinto con la tecnica del Dry Brush (o pennello a secco) passando varie mani di grigio sempre più chiaro sulle rocce mentre invece per il  terriccio è stato utilizzato del color sabbia e del carnicino chiaro, alla fine ho aggiunto dell’erba sintetica.

Goblin,Ral Partha 25 mm metallo, pittura giallinovagabondo
Goblin,Ral Partha 25 mm metallo, pittura giallinovagabondo
Goblin,Ral Partha 25 mm metallo, pittura giallinovagabondo
Goblin,Ral Partha 25 mm metallo, pittura giallinovagabondo
Goblin,Ral Partha 25 mm metallo, pittura giallinovagabondo
Goblin,Ral Partha 25 mm metallo, pittura giallinovagabondo

 

Celt Standard Bearer

La miniatura di cui parlerò oggi  è contenuta nella  confezione  ‘Ancient Celts Warriors ‘ prodotta dalla Warlorsd Games per l’utilizzo con il regolamento HAIL CAESAR ; nel kit sono compresi ben 40 guerrieri celti in plastica scala 28mm ; i pezzi sono da assemblare e il modellista potrà scegliere tra numerose varianti di armi, teste, insegne.

Dopo l’assemblaggio e la preparazione alla pittura, ho incollato il pezzo su una basetta tonda 20×20 mm , incollando poi con della colla vinilica della sabbia da modellismo; quindi ho dato i colori di base, per prima cosa ho dato un marrone rossiccio ai pantaloni, grigio scuro alle calzature, carnicino scuro per la pelle e un oro rossiccio per l’insegna e un metallo scuro per la spada , i capelli e la barba li ho dipinti con un rosso di marte, per il terreno ho optato per un verde marcio; su tutto il pezzo poi ho dato un lavaggio con inchiostro color seppia. Quindi sono passato a lumeggiare i colori di base, per i calzoni ho usato un marrone più chiaro mischiato alla tinta base,per la pelle ho utilizzato il carnicino di base mixato a del giallo brillante e del bianco. Il motivo tartan dei calzoni è stato ottenuto sovrapponendo al colore di base varie linee di colore verde e giallo; per le ombreggiature ho utilizzato i colori di base mixati a del terra di siena bruciata.

Per il terreno ho utilizzato la tecnica del dry brush, sovrapponendo in vari passaggi varie tonalità del sabbia, terminata la colorazione ho dettagliato il tutto con erba sintetica.

Celt Standard Bearer,miniatura 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Celt Standard Bearer,miniatura 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Celt Standard Bearer,miniatura 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Celt Standard Bearer,miniatura 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Celt Standard Bearer,miniatura 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Celt Standard Bearer,miniatura 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo

FONTI UNIFORMOLOGICHE :

Peter Wilcox – ” Rome’s ennimies 2 Gallic and British Celts ” – OSPREY MILITARY -Men-at-Arms Series n° 158

Canadian BREN LMG Infantry Squad

Le miniature che propongo oggi fanno parte del WWII British Infantry plastic boxed set commercializzato dalla britannica Warlord Games per il regolamento ” BOLT ACTION “, la scatola comprede 25 miniature in plastica da assemblare scala 28mm.

Per prima cosa ho sgrassato i pezzi  mettendoli a bagno in una bacinella con acqua e sapone liquido per piatti, quindi ho scelto i pezzi e le armi da montare ripulendo in seguito i soldatini dalle imperfezioni derivate dalla fusione ,questo utilizzando un cutter dalla punta fine e della carta abrasiva molto sottile, in una seconda fase ho incollato le miniature su delle basette di plastica tonde diametro 20mm; sulle medesime basette ho aggiunto della sabbia per modellismo e del sughero (in modo da simulare il terreno), sul tutto una volta asciugato ho dato una mano di primer spray nero.

Per la pittura ho deciso di trasformare i soldati britannici in soldati canadesi, le uniformi erano le medesime cambiava soltanto la colorazione dell’uniforme (più tendente al verde quella canadese e il panno a detta di molti era di qualità superiore).

Come colore di base ho scelto quindi un Brown Violet della Vallejo (serie model color), con questo ho fatto l’uniforme, per le buffetterie e le ghette un kaki (sempre Vallejo), Elmetto un Russian Uniform (Vallejo), viso e mani un carnicino scuro,il terreno è stato dipinto con verde oliva; sul tutto ho steso una mano d’inchiostro seppia.

Nella fase della lumeggiatura ho utilizzato i colori di base stemperandoli con del bianco, tranne che per il carnicino al quale ho aggiunto del sabbia e del giallo brillante; le ombreggiature le ho date mischiando ai colori di base del grigio di payne (tranne che per il carnicino al quale ho aggiunto invece del terra di Siena bruciata). Il terreno è stato dipinto utilizzando la tecnica del dry brush e passando varie mani di ocra diluite con del bianco, sovrapponendo tonalità sempre più chiare; terminata la pittura del terreno ho aggiunto dei cespugli e dell’erba sintetica.

Sull’ uniforme ho disegnato anche i relativi simboli nazionali e divisionali.

Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Canadian BREN LMG Infantry Squad,miniature 28 mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo

 

 

FONTI UNIFORMOLOGICHE :

Andrew Mollo – ” Le forze Armate della seconda guerra mondiale – uniformi ,distintivi e organizzazione” – ISTITUTO GEOGRAFICO DE AGOSTINI

Mike Chappell – ” The Canadian Army at War “- OSPREY PUBLISHING, Men-at- Arms Series 164

René Chartrand – ” Canadian Forces in World War II ” – OSPREY PUBLISHING, Men-at-Arms Series 359

 

Praetorian Guard

I soldatini presi in esame oggi  fanno parte del boxed set “ Early Imperial Romans: Praetorian Guard ” commercializzato dalla britannica Warlord Games; il kit comprende 20 differenti miniature in plastica scala 28mm; le miniature sono da assemblare con armi e scudi differenti; sono comprese anche delle waterslide per decorare gli scudi. I soldatini sono stati creati per essere utilizzati con il regolamento ” HAIL CAESAR “.

Una volta  assemblate le miniatura ho incollato le medesime su delle  basette quadrate in plastica dimensioni 20×20, sulle stesse basette ho incollato con colla vinilica della sabbia da modellismo e pezzi di sughero. Sui soldatini ho passato del primer bianco spray, una volta asciugato il primer ho steso del colore nero sulle parti della corazza e dell’elmo (questo per evidenziare maggiormente il metallo). Sono passato quindi a dare i colori di base : nero  (veste del Pretoriano), metallo scuro (corazza,elmo e gladio),marrone (calzari,fodero gladio,legacci), carnicino scuro(viso,gambe e braccia),panna (cimiero dell’elmo). Sulle miniatura ho passato un inchiostro seppia come lavaggio, nella fase della lumeggiatura ho stemperato il metallo base con dell’argento, dettagliando con l’oro l’elsa del gladio e alcuni particolari dell’elmo. Per la tunica ho fatto la medesima cosa sfumando il nero con del grigio; il marrone delle parti in cuoio è stato schiarito con dell’ocra e del bianco. Per le parti color carne ho lumeggiato il carnicino base con del sabbia e del giallo vivo. Per le ombreggiature delle parti in metallo ho usato del grigio di payne aggiungendolo al colore base, per le parti in cuoio ho aggiunto del terra di siena bruciato ai colori base. Medesima cosa per le ombreggiature del volto, delle gambe e delle braccia; per il terreno invece ho utilizzato la tecnica del dry brush stendendo diverse mani di color sabbia sulla base color verde oliva, ho poi dettagliato il tutto con dell’erba sintetica da modellismo. Lo scudo è stato dipinto color legno nella parte interna e rosso scuro in quella esterna ,i bordi e l’ombone color metallo; in seguito ho ritagliato e posizionato sullo scudo la decal e una volta asciugata ho passato più volte un liquido opacizzante in modo da toglierle gli innaturali riflessi lucidi.

Medesima cosa per il gruppo comando Centurione,Signifer e Cornicen, dove ho dipinto in più il mantello rosso (centurione) e le pellicce degli animali per Cornicen e Signifer.

Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo

 

Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Centurione Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Centurione Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Centurione Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Centurione Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Cornicen Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Cornicen Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Signifer Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Signifer Praetorian Guard,miniature 28mm plastica Warlord Games,pittura giallinovagabondo

 

FONTI UNIFORMOLOGICHE :

Michael Simkins – ” L’esercito Romano da Cesare a Traiano ” EDIZIONI DEL PRADO serie ESERCITI E BATTAGLIE n°75

Michael Simkins – ” L’esercito Romano da Adriano a Costantino “  EDIZIONI DEL PRADO serie ESERCITI E BATTAGLIE n°75

 

 

Orchetto di Sauron

Questo servitore dell’oscuro Sauron è parte integrante della serie realizzata dalla Games Workshop per l’utilizzo nel gioco di battaglie del Signore degli Anelli, serie uscita in concomitanza con il primo film della trilogia; le miniature di questa serie rispecchiano fedelmente le scelte fatte dai costumisti per rappresentare le varie razze di questo universo fantasy. La miniatura è in plastica  in scala 28mm, per prima cosa ho rimosso lo scudo  dal braccio , questo utilizzando un tronchese piccolo e un cutter affilato ,in seguito ho ripulito l’orchetto  dalle sbavature e successivamente  lavato con detersivo per piatti , a questo punto ho incollato il pezzo su di una basetta tonda del diametro di 28mm sulla quale ho aggiunto anche della sabbia da modellismo; asciugata la colla ho steso una mano di primer nero su tutta la miniaura.

Sono quindi passato a dare i colori di base : verde salvia (pelle orchetto), metallo scuro (parti armatura), rosso mattone (veste), marrone (impugnatura mazza ferrata) ,sabbia(terreno) ; terminata questa fase su tutta la miniatura ho dato un lavaggio con inchiostro nero. Terminata l’asciugatura ho mischiato i colori base con una punta di bianco per lumeggiare il pezzo, per i metalli ho utilizzato invece dell’argento e dell’oro brillante, le ombreggiature le ho ottenute aggiungendo alle tinte di base del grigio di Payne. Il terreno è stato dipinto utilizzando la tecnica del dry brush, stendendo in sequenza varie tonalità di carnicino sempre più chiaro, in seguito ho incollato della sabbia da modellismo.

Lo scudo invece è stato autocostruito con un listello di balsa sottile sul quale ho inciso con il cutter le venature del legno, sulla struttura portante ho incollato con della colla vinilica due lamelle più piccole di balsa, il tutto è stato poi dipinto di nero e utilizzando la tecnica del dry brush ho passato varie mani di marrone sempre più chiaro sino all’ultimo passaggio che è stato fatto con un color panna; a questo punto ho evidenziato (utilizzando un pennello molto sottile e del nero molto liquido) le venature del legno; terminata la fase di pittura ho posizionato il nuovo scudo sull’orchetto incollandolo con della colla cianoacrilica.

Orchetto di Sauron, miniatura 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Orchetto di Sauron, miniatura 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Orchetto di Sauron, miniatura 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Orchetto di Sauron, miniatura 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo