Autocostruzione di una Killa Kan -prima parte

Oggi vedremo come realizzare con poco costo ma con un buon impatto scenico una ‘Killa Kan ‘ dell’esercito degli Orchi Spaziali, mezzo da utilizzare nel gioco Warhammer 40,000; l’esercito degli Orchetti spaziali si presta molto alle rielaborazioni..basta molta fantasia per creare delle varianti alle scatole di montaggio distribuite dalla Games Workshop.

Come base di partenza ho utilizzato l’anima in cartoncino di un rotolo di carta assorbente da cucina, opportunamente tagliato in scala è servito come tronco per la nostra Killa .Sul cilindro in cartone ho quindi incollato con della colla cianoacrilica  vari rettangoli e quadrati di lamierino metallico per sbalzo (questro per simulare la corazzatura creata dagli meccanici orkeschi). Per le gambe ho trovato dei vecchi pezzi di modellini a carattere futuristico che prontamente segati si sono adattati alla perfezione, le due gambe sono state incollate alla lattina sempre con della colla cianoacrilica. Come torretta ho utilizzato un semplice tappo di plastica riciclato da una bottiglia d’acqua minerale, sulla torretta ho incollato un pezzo che in origine era una mina magnetica contenuta nella scatola base dei  ‘Boyz’, la mina simula perfettamente un portello d’accesso al mezzo.

Lattina Assassina visione laterale,elaborazione giallinovagabondo
Killa Kan visione laterale,elaborazione giallinovagabondo

Come armi ho utilizzato dei pezzi in eccedenza contenuti nella citata scatola, poi mi sono dedicato al motore, per simularlo ho preso sempre dei pezzi dai modellini usati in precedenza per le gambe, vi ho aggiunto dei cavi di rame per simulare giunti o tubature e una piastra metallica con un glifo orchesco.

Lattina assassina vista posteriore, autocostruzione giallinovagabondo
Killa Kan vista posteriore, elaborazione giallinovagabondo

Il modellino a questo punto era praticamente terminato tranne che per il terreno, per prima cosa ho cercato una base tonda di un diametro adeguato a contenerlo, lo ho incollato sempre con colla cianoacrilica, asciugato il tutto ho dato sulla base una mano di marrone scuro come fondo e in seguito vi ho steso uno strato di Citadel Technical Agrellan Earth, colore particolare che asciugandosi crea un effetto zolle di terra arida.

Agrellan Earth,Citadel Technical
Agrellan Earth,Citadel Technical

Sullo strato di colore ancora umido ho incollato poi dei pezzi di sughero e legno per simulare le rocce.

Lattina assassina vista laterale, elaborazione giallinovagabondo
Killa Kan  vista laterale, elaborazione giallinovagabondo
Lattina assassina vista anteriore, elaborazione giallinovagabondo
Killa Kan vista anteriore, elaborazione giallinovagabondo

Sul modellino ho quindi dato una mano di primer nero spray per preparare la colorazione.

Lattina assassina preparata per la colorazione con primer nero, elaborazione giallinovagabondo
Killa Kan  preparata per la colorazione con primer nero, elaborazione giallinovagabondo

Fonti Uniformologiche :

Warhammer 40,00 – ” Codex Orks” – Games Workshop

 

Red Army anti Tank Grenadier

Questo splendido soldatino della Warlord Games fa parte della scatola Soviet Infantry plastic box set; la confezione comprende ben 30 soldatini da assemblare e comporre con le più disparate armi in dotazione e le uniformi sia estive che invernali adottate dall’Armata Rossa durante la Grande Guerra Patriottica, sono comprese inoltre anche armi catturate ai Tedeschi e utilizzate dai Sovietici.

Per comporre il pezzo mi sono ispirato alla tavola disegnata da Ron Volstad sul volume The Red Army of the Great Patriotic War 1941-5 edito dalla casa editrice Osprey, la tavola rappresentava due Ufficiali e un Granatiere con lo sfondo della porta Brandeburgo a Berlino. Una volta scelti i pezzi per montare la miniatura ho lavato il tutto con detergente per piatti, questo per sgrassare la plastica, ho quindi incollato le parti con colla cianoacrilica (Attack) e posizionato il pezzo su di una basetta tonda in plastica del diametro di 20mm, sulla medesima basetta ho incollato con della colla vinilica la sabbia per modellismo.

Una volta asciugate le colle ho spruzzato sul soldatino una mano di primer acrilico nero, in seguito ho dato i colori di base : un marrone nocciola (uniforme invernale), nero (stivali), grigio (colbacco), color sabbia (sacca), cuoio tossiccio (cintura), carnicino (viso e mani) marrone scuro (calcio mitragliatore) , metallo brunito (parti metalliche mitra), sabbia (panzerfaust), verde oliva terreno ; su tutto il pezzo ho quindi dato un lavaggio d’inchiostro color seppia.

Sono quindi passato a lumeggiare il soldatino; ho schiarito i colori di base con del sabbia chiaro e del bianco per l’uniforme e lo zaino, per il viso e le mani ho utilizzato anche oltre al carnicino un sabbia e un giallo brillante, per le armi un argento (parte metallica del mitra) e un marrone chiaro per il calcio , il panzerfaust è stato lumeggiato utilizzando il sabbia di base e del bianco, per gli stivali ho usato del grigio scuro. Le ombreggiature mi hanno visto utilizzare invece del grigio di payne mischiato ai colori base, tranne per il volto e le mani dove ho sostituito il grigio di payne con del terra di Siena bruciato. Per il terreno ho applicato la tecnica del dry brush, passando varie mani di color sabbia sempre più chiaro.

Alla fine ho dettagliato il terreno con erba e cespugli sintetici.

Red Army anti Tank Grenadier, miniatura plastica 28mm Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Red Army anti Tank Grenadier, miniatura plastica 28mm Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Red Army anti Tank Grenadier, miniatura plastica 28mm Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Red Army anti Tank Grenadier, miniatura plastica 28mm Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Red Army anti Tank Grenadier, miniatura plastica 28mm Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Red Army anti Tank Grenadier, miniatura plastica 28mm Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Red Army anti Tank Grenadier, miniatura plastica 28mm Warlord Games,pittura giallinovagabondo
Red Army anti Tank Grenadier, miniatura plastica 28mm Warlord Games,pittura giallinovagabondo

 

FONTI UNIFORMOLOGICHE :

 

Andrew Mollo – ” Le forze Armate della seconda guerra mondiale – uniformi ,distintivi e organizzazione” – ISTITUTO GEOGRAFICO DE AGOSTINI

Steven J. Zaloga – ” The Red Army of the Great Patriotic War 1941-45 ” – OSPREY MILITARY serie Men-at Arms n° 216

 

Dark Angels Librarian (Terminator Armour)

La miniatura di oggi rappresenta un Bibliotecario degli Space Marines in armatura Terminator , miniatura da utilizzare per il gioco della Games Workshop Warhammer 40,000; il pezzo prescelto è in metallo altezza 28mm, ho deciso di personalizzare la miniatura dipingendola come appartenente al Capitolo dei Dark Angels. Per prima cosa ho ripulito il soldatino dalle sbavature di metallo risultanti dalla fusione (ho utilizzato un cutter affilato e della carta abrasiva molto sottile), quindi ho incollato con della colla cianoacrilica le varie componenti (braccia,spallacci, arma) , il pezzo è stato incollato su una basetta tonda in plastica del diametro di 40mm, sulla medesima basetta ho incollato con della colla vinilica del colore tecnico della citadel (Agrellan Earth). Una volta asciugata la colla e il colore Agrellan Earth ho spruzzato sul tutto del primer nero acrilico, asciugato il primer ho utilizzato la tecnica del dry brush per dare una leggera mano blu scuro su tutta la miniatura, quindi ho utilizzato un inchiostro blu scuro e nero  per effettuare due lavaggi. A questo punto ho dato i colori di base dei particolari : panna (particolari in osso e veste, sigilli purezza), oro e metallo (armi,spallacci), , rosso (banda simbolo Compagnia Capitolo, gioiello,occhi,sigilli),verde(simbolo Compagnia) i colori base li ho lumeggiati con delle tonalità più chiare, per le ombreggiature ho mischiato i colori base a del grigio di payne. Il terreno è stato dipinto con del giallo ocra, in una seconda fase ho dato una mano,d’inchiostro seppia e alla fine varie mani di sabbia con la tecnica del dry brush. Il libro con la storia del Capitolo è stato dipinto passando varie tonalità di rosso, per le pagine ho utilizzato varie tonalità di color sabbia, le scritte sono state realizzate utilizzando un pennino sottile da calligrafia.

Dark Angels Librarian (Terminator Armour), miniatura metallo 28mm Games Workshop, pittura giallinovagabondo
Dark Angels Librarian (Terminator Armour), miniatura metallo 28mm Games Workshop, pittura giallinovagabondo
Dark Angels Librarian (Terminator Armour), miniatura metallo 28mm Games Workshop, pittura giallinovagabondo
Dark Angels Librarian (Terminator Armour), miniatura metallo 28mm Games Workshop, pittura giallinovagabondo
Dark Angels Librarian (Terminator Armour), miniatura metallo 28mm Games Workshop, pittura giallinovagabondo
Dark Angels Librarian (Terminator Armour), miniatura metallo 28mm Games Workshop, pittura giallinovagabondo
Dark Angels Librarian (Terminator Armour), miniatura metallo 28mm Games Workshop, pittura giallinovagabondo
Dark Angels Librarian (Terminator Armour), miniatura metallo 28mm Games Workshop, pittura giallinovagabondo

FONTI UNIFORMOLOGICHE :

Jervis Johnson – Andy Hoare ” Angeli Oscuri ” Warhammer 40,000 codex – Games Workshop

Ausiliari Romani

I soldatini presi in esame oggi  fanno parte del boxed set “ Imperial Roman AUXILIARES ” commercializzato dalla britannica Warlord Games; il kit comprende 24 differenti miniature in plastica e metallo scala 28mm; le miniature sono da assemblare con armi e scudi differenti; sono comprese anche delle waterslide per decorare gli scudi. I soldatini sono stati creati per essere utilizzati con il regolamento ” HAIL CAESAR “. Una volta scelta e assemblata le miniatura ho incollato i soldatini  medesimi su delle basette quadrate in plastica dimensioni 20×20, sulle stesse  ho incollato con colla vinilica della sabbia da modellismo e pezzi di sughero.  In seguito sulle miniature ho passato del primer nero spray, una volta asciugato il primer ho comiciato a dare i colori di base : nocciola per le brache, rosso scuro per la veste,metallo scuro per cotta di maglia e punta lancia, oro rosso per elmo elsa del gladio e finiture del fodero e cintura,carnicino scuro per la pelle, marrone cuoio per il fodero del gladio ,sul terreno ho dato del verde oliva.Terminata la pittura di base sono passato alla fase del lavaggio con gli inchiostri, su tutto il pezzo ho dato un inchiostro color seppia, poi sulle parti in metallo ho dato un ulteriore passaggio di inchiostro nero.

Nella fase della lumeggiatura ho aggiunto ai colori di base delle punte di bianco, tranne che per i metalli dove ho utilizzato delle tonalità più chiare (argento e oro brillante), per il carnicino ho utilizzato invece il colore di base con del giallo brillante e del bianco. Per le ombreggiature invece mixato i colori di base con del grigio di payne, questo tranne che per la pelle dove ho usato un terra di siena bruciato mischiato al colore di base.

Il terreno è stato dipinto con la tecnica del dry brush passando varie mani di color sabbia sempre più chiaro, al termine ho dettagliato il tutto con dell’erba sintetica.

Come decals per gli scudi ho scelto quelle commercializzate dalla Little Big Men Studios; semplici da utilizzare e di grande impatto visivo.

 

Early Imperial Romans Auxiliaries, miniature 28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniature 28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniatura 28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniatura 28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniatura28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniatura28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniature 28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniature 28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniatura 28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniatura 28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniatura 28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniatura 28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniature 28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo
Early Imperial Romans Auxiliaries, miniature 28mm plastica Warlord Games, pittura giallinovagabondo

 

FONTI UNIFORMOLOGICHE :

Michael Simkins – ” L’esercito Romano da Cesare a Traiano ” EDIZIONI DEL PRADO serie ESERCITI E BATTAGLIE n°75

Michael Simkins – ” L’esercito Romano da Adriano a Costantino “  EDIZIONI DEL PRADO serie ESERCITI E BATTAGLIE n°75