Death Jester degli Arlequins

 

 

Oggi proveremo a dipingere un pezzo molto bello e varipinto della Games Workshop, un Death Jester degli Arlequins, la miniatura è in plastica scala 28mm e fa parte del gioco Warhammer 40,000. La difficoltà del pezzo mi ha portato a scegliere di dipingere separatamente alcune parti per poi assemblarle al resto della miniatura in seguito.

Per prima cosa ho sgrassato il kit lavandolo con detersivo per piatti, dopo averlo bene sciacquato e asciugato ho reciso le singole parti utilizzando un tronchesino per modellismo e un cutter ben affilato, poi ho rifinito le varie componenti utilizzando della carta abrasiva molto sottile e togliendo le imperfezioni date dal taglio e dalla fusione. Ho quindi incollato le varie componenti escludendo l’arma e il mantellino che ho dipinto separatamente, il resto della miniatura è stato incollato sulla basetta standard fornita (tonda del diametro di 20 mm). Ho dato quindi il primer nero su tutte le componenti (sia quelle incollate in un pezzo unico che quelle separate, asciugato il primer ho cominciato a stendre i colori di base :

sabbia (rovine,maschera e armatura scheletrica) , verde petrolio (mantello) , rosso scuro (mantellina, gambe,ginocchiere,gioielli arma e armatura) , blu prussia (arma), nero (stivali), oro brunito (cintura, particolari arma, decorazioni mantellina e fibbie)

Su tutto il pezzo ho dato un lavaggio prima di color seppia poi in seguito di nero; ho iniziato quindi a lumeggiare la miniatura stemperando i colori di base con delle tonalità più chiare aggiungendovi anche punte di bianco; sono passato quindi alla fase di ombreggiatura, in questo caso ho viceversa aggiunto ai colori base delle tonalità più scure e in alcuni casi ho reso ancora più scura la tonalità aggiungendovi del grigio di Payne.

Terminata la colorazione sono passato a dettagliare la gamba dx, ho optato per delle righe bianche su sfondo rosso, per prima cosa ho tracciato delle sottili righe color panna che ho contornato con del marrone scuro, poi ho sovrapposto al panna del bianco puro molto diluito; è stato un lavoro molto lungo e di precisione..la bellezza del pezzo mi ha incoraggiato a non desistere.

A questo punto terminato il lavoro di tettaglio ho incollato arma e mantellina ritoccando le piccole sbavature di colla; sono passato poi a decorare le rovine, in questo caso ho usato la tecnica del dry brush passando varie mani di sabbia sempre più chiaro, per renderle meno pulite ho evidenziato le crepe e le scritte runiche con dell’inchiostro seppia molto diluito.

L’ultima fase mi ha visto dare alle ginocchiere e ai gioielli un trasparente lucido e aggiungere un cespuglio sintetico alle rovine.

 

Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo
Death Jester degli Arlequins,miniatura in plastica per warhammer 40,000, 28mm Games Workshop,pittura giallinovagabondo

Miliziano Talebano Afghanistan 1979-1989

Combatente Talebano Afghanistan 1979-1989

Il soldatino che prenderemo in esame fa parte di un set in resina prodotto da Verlinden in scala 1:35, nella confezione sono presenti due combattenti Talebani del periodo dell’invasione Sovietica; i pezzi sono da assemblare . Una volta scelto il soldatino da dipingere ho sgrassato la resina lavando i vari componenti con sapone per i piatti dopo aver risciacquando abbondantemente li ho prima ripuliti con carta abrasiva molto fine incollandoli poi con colla cianoacrilica, il pezzo così preparato è stato posizionato su di una base provvisoria in cartoncino. Finita questa prima fase ho spruzzato il primer spray bianco sul soldatino, asciugato il primer sono passato alla colorazione base; per documentarmi ho guardato numerose foto scattate durante il primo conflitto Afghano, consultando gli archivi delle principali agenzie fotografiche specializzate in reportage di guerra (in questo sono stato facilitato dalla mia professione di photoeditor). Quindi ho scelto dei colori che rispondessero alla realtà e alla tradizione delle varie etnie che abitano l’Afghanistan, cioè marroni di varie tonalità dal terra al sabbia; per la carnagione ho mischiato al carnicino un marroncino nocciola (come base di partenza); dopo aver dato i colori di base ho effettuato sulla miniatura un lavaggio con un seppia molto diluito. Le lumeggiature le ho effettuate schiarendo le varie tonalità di base con del panna e del bianco; per la pelle ho schiarito il colore base con del sabbia mischiato a giallo brillante e bianco. Le ombreggiature le ho fatte mischiando ai colori di base del nocciola mischiato a terra di siena bruciato e grigio di payne, medesima cosa per la carnagione. Il terreno roccioso lo ho creato incollando dei pezzi di sughero mischiati a della sabbia da modellismo; in seguito ho  steso una base bianca su tutto il terreno e poi ho dato un colore marrone mischiato a del verde oliva . La fase successiva ha visto un lavaggio su tutta la basetta effettuato con un inchiostro color seppia. Successivamente utilizzando la tecnica del dry brush ho dato varie mani di tonalità differenti di carnicino, terminando con un panna chiaro. A questo punto ho incollato il soldatino sulla basetta ultimata e ho aggiunto il lanciarazzi e il fucile mitragliatore dipinti in precedenza.

Combattente Talebano,miniatura Verlinden scala 1:35,pittura giallinovagabondo
Combattente Talebano,miniatura Verlinden scala 1:35,pittura giallinovagabondo
Combattente Talebano,miniatura Verlinden scala 1:35,pittura giallinovagabondo
Combattente Talebano,miniatura Verlinden scala 1:35,pittura giallinovagabondo
Combattente Talebano,miniatura Verlinden scala 1:35,pittura giallinovagabondo
Combattente Talebano,miniatura Verlinden scala 1:35,pittura giallinovagabondo
Combattente Talebano,miniatura Verlinden scala 1:35,pittura giallinovagabondo
Combattente Talebano,miniatura Verlinden scala 1:35,pittura giallinovagabondo
Combattente Talebano,miniatura Verlinden scala 1:35,pittura giallinovagabondo
Combattente Talebano,miniatura Verlinden scala 1:35,pittura giallinovagabondo